Ginecologia

Siamo al servizio di tutte le donne. Il nostro impegno è per la vostra salute.

L’assistenza ginecologica dovrebbe essere una costante nella vita di una donna adulta. A seconda del tuo stato di salute e della fase della vita in cui ti trovi, potresti aver bisogno di vari test e servizi sanitari. 

In Next Fertility GynePro abbiamo un team multidisciplinare di professionisti altamente qualificati, nonché le attrezzature necessarie per eseguire test diagnostici specializzati che coprono qualsiasi tua esigenza, a prescindere dalla tua età.

Serve a prevenire o diagnosticare eventuali patologie a carico dell’apparato genitale femminile. Può essere eseguita nel periodo di vita della donna che va dalla pubertà alla menopausa. Durante la visita è possibile eseguire uno screening per la diagnosi delle patologie del collo dell’utero (Pap test) e/o la ricerca del virus del papilloma umano (HPV test).

Inoltre è possibile eseguire attraverso l’analisi di un tampone vaginale uno screening per le patologie infiammatorie quali infezioni da batteri e /o miceti (candida). Se eseguita in età adolescenziale permette la diagnosi e la terapia dei disturbi del ciclo mestruale quali: dismenorrea (cicli mestruali dolorosi), cicli mestruali irregolari; nel periodo della menopausa permette di pianificare eventuali terapie dei disturbi che compaiono in questo periodo dovuti alla carenza degli estrogeni, ormoni prodotti durante l’età fertile.

Serve a controllare lo stato di salute della donna e del nascituro durante i nove mesi della gravidanza. Viene eseguita dalle prime settimane di gravidanza fino al post partum. Compito del ginecologico è raccogliere innanzitutto una accurata anamnesi personale e familiare, valutare, ad ogni controllo, tutti quelli che possono essere considerati dei fattori di rischio in gravidanza (peso corporeo, pressione arteriosa, esami ematochimici, ecografie ostetriche).

Gli esami citologici sono test diagnostici di controllo per tutte le donne dalla pubertà alla menopausa e consentono di rilevare e prevenire diverse patologie.
A cosa servono?
Il loro obiettivo principale è quello di diagnosticare precocemente le lesioni pre-cancerose e il tumore della cervice uterina. Grazie alla citologia è stato possibile ridurre l’incidenza e la mortalità del cancro della cervice uterina di circa il 70-80%. Ci permette anche di diagnosticare altre infezioni causate da batteri, funghi o virus del sistema riproduttivo femminile. Tra questi, il Papillomavirus umano (HPV), che è responsabile di una delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni.
Come vengono eseguiti?
La citologia è una tecnica semplice e indolore che viene eseguita durante lo screening periodico. Solitamente, l’esame citologico dura circa 5 minuti e viene solitamente eseguito durante un regolare controllo ginecologico. Lo specialista otterrà un campione delle cellule all’interno e all’esterno della cervice e dalla parte distale (fondo) della vagina. Durante la visita ginecologica lo specialista preleva con una spatola e uno spazzolino un piccolo campione di cellule che viene ‘strisciato’, fissato su un vetrino e poi inviato in laboratorio per essere analizzato al microscopio.

Visita Ginecologica

Serve a prevenire o diagnosticare eventuali patologie a carico dell’apparato genitale femminile. Può essere eseguita nel periodo di vita della donna che va dalla pubertà alla menopausa. Durante la visita è possibile eseguire uno screening per la diagnosi delle patologie del collo dell’utero (Pap test) e/o la ricerca del virus del papilloma umano (HPV test).

Inoltre è possibile eseguire attraverso l’analisi di un tampone vaginale uno screening per le patologie infiammatorie quali infezioni da batteri e /o miceti (candida). Se eseguita in età adolescenziale permette la diagnosi e la terapia dei disturbi del ciclo mestruale quali: dismenorrea (cicli mestruali dolorosi), cicli mestruali irregolari; nel periodo della menopausa permette di pianificare eventuali terapie dei disturbi che compaiono in questo periodo dovuti alla carenza degli estrogeni, ormoni prodotti durante l’età fertile.

Visita Ostetrica

Serve a controllare lo stato di salute della donna e del nascituro durante i nove mesi della gravidanza. Viene eseguita dalle prime settimane di gravidanza fino al post partum. Compito del ginecologico è raccogliere innanzitutto una accurata anamnesi personale e familiare, valutare, ad ogni controllo, tutti quelli che possono essere considerati dei fattori di rischio in gravidanza (peso corporeo, pressione arteriosa, esami ematochimici, ecografie ostetriche).

Ecografia transvaginale

Si tratta di un esame ambulatoriale che si esegue con una sonda ad emissione di ultrasuoni, non invasivo che permette di visualizzare utero e ovaie.

Serve a diagnosticare patologie a carico degli organi pelvici: fibromi, cisti ovariche, endometriosi, patologie endometriali.  Può essere eseguita in qualsiasi giorno del ciclo mestruale. Distinguiamo ecografie di I livello; di II livello; ecografia tridimensionale.

Le ecografie di II livello e quelle tridimensionali, vengono eseguite da specialisti competenti e sono utilizzate per la diagnosi e la classificazione delle malformazioni uterine, per la mappatura specifica dei fibromi uterini utile al chirurgo in sede operatoria, eventuale presenza di patologie endocavitarie (polipi, miomi, iperplasia).

Esami citologici (PAP Test e HPV Test)

Gli esami citologici sono test diagnostici di controllo per tutte le donne dalla pubertà alla menopausa e consentono di rilevare e prevenire diverse patologie.

Nel nostro Centro puoi eseguire il PAP Test e il Test del Papillomavirus (HPV) e risolvere tutti i tuoi dubbi sui risultati e sulla frequenza con cui è consigliabile eseguirli.

Il loro obiettivo principale è quello di diagnosticare precocemente le lesioni pre-cancerose e il tumore della cervice uterina. Grazie alla citologia è stato possibile ridurre l’incidenza e la mortalità del cancro della cervice uterina di circa il 70-80%. Ci permette anche di diagnosticare altre infezioni causate da batteri, funghi o virus del sistema riproduttivo femminile. Tra questi, il Papillomavirus umano (HPV), che è responsabile di una delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni.

La citologia è una tecnica semplice e indolore che viene eseguita durante lo screening periodico. Solitamente, l’esame citologico dura circa 5 minuti e viene solitamente eseguito durante un regolare controllo ginecologico.

Lo specialista otterrà un campione delle cellule all’interno e all’esterno della cervice e dalla parte distale (fondo) della vagina. Durante la visita ginecologica lo specialista preleva con una spatola e uno spazzolino un piccolo campione di cellule che viene ‘strisciato’, fissato su un vetrino e poi inviato in laboratorio per essere analizzato al microscopio.

Gli specialisti raccomandano di eseguire i primi esami citologici intorno ai 20 anni, anche se l’indicazione specifica dipenderà dall’inizio della vita sessuale attiva della paziente. E stimiamo che la frequenza di esecuzione di questi test sia di circa 3 anni, nel caso in cui non venga rilevata alcuna patologia e i risultati siano nella norma.

Raccomandiamo inoltre che le donne in cerca di gravidanza, naturalmente o attraverso la riproduzione assistita, siano sottoposte a controlli citologici di prevenzione. Si precisa inoltre che eseguire questi test non implica alcun rischio per la gravidanza o per il feto.

Isteroscopia Diagnostica

Un altro degli esami che eseguiamo per la diagnosi delle patologie dell’apparato riproduttivo femminile è l’isteroscopia. Si tratta di una tecnica endoscopica mininvasiva, sia diagnostica che terapeutica, volta allo studio della cavità uterina.

Utilizzata per diagnosticare eventuali patologie che interessano la cavità uterina e che possono alterarne la struttura e conseguentemente la funzione (algie, perdite ematiche atipiche, alterazione flusso mestruale, spotting, infertilità, etc), si esegue inserendo attraverso la cervice uterina un apparecchio endoscopico del diametro di pochi mm, l’isteroscopio, che, collegato ad una piccola telecamera, permette di osservare, fotografare od operare (resettoscopia) direttamente all’interno dell’utero. Next Fertility Gynepro offre anche una nuova metodica isteroscopica con sonda flessibile (endosee) agevole, poco invasiva e ben tollerata. L’isteroscopia diagnostica viene eseguita in ambulatorio senza alcuna anestesia e dura pochi minuti.

L’isteroscopia è consigliata nei seguenti casi:

  • In caso di sanguinamento anomalo
  • Se la paziente ha difficoltà a rimanere incinta in modo naturale, a scopo diagnostico
  • In caso di aborti spontanei ripetuti
  • In presenza di fibromi o polipi che crescono in modo anomalo all’interno dell’utero
  • Per rimuovere un dispositivo intrauterino (IUD)
  • Con l’obiettivo di fare una biopsia

 
Sebbene l’isteroscopia sia una procedura molto sicura, possono comparire alcuni effetti collaterali come un lieve fastidio alla pelvi legato al sistema di distensione (soluzione fisiologica) o un leggero sanguinamento. Ricorda che puoi condividere con i nostri Specialisti tutti i tuoi dubbi o paure prima e durante l’esecuzione del test.

Colposcopia

In Next Fertility GynePro abbiamo test specifici di secondo livello per l’esplorazione del sistema riproduttivo femminile.

La colposcopia è tra questi e si tratta di una procedura che consente un esame dettagliato della cervice, della vagina e della vulva. Questa indagine si effettua con il colposcopio, un particolare microscopio che ingrandisce il collo dell’utero da 2 a 60 volte: la portio uterina viene studiata, dopo una semplice osservazione diretta, mediante l’applicazione di acido acetico e liquido di Lugol debole (test di Schiller).

Questo test è generalmente consigliato quando i risultati degli esami citologici (es. PAP Test) non rientrano nei parametri di riferimento. Grazie a questo esame, infatti, lo specialista può prelevare campioni di tessuto per l’analisi di laboratorio e successivo studio istologico.

È una procedura sicura che comporta pochissimi rischi: è un esame indolore, non invasivo e non necessita di anestesia. Eventuali complicanze, principalmente a seguito di biopsie, come sanguinamento o dolore pelvico, sono state rilevate solo in rare occasioni. Tuttavia, sappiamo che questo test può generare un po’ di ansia in alcune pazienti e pertanto ti invitiamo a rivolgerti ai nostri specialisti prima dell’esecuzione per risolvere eventuali dubbi.

Siamo qui per aiutarti con tutto ciò di cui hai bisogno.

Trattamento della sindrome genito-urinaria

E’ la nuova definizione dell’atrofia vulvare che coinvolge tutti i distretti della sfera pelvica causati dalla menopausa (sia naturale che indotta da cause oncologiche e chirurgiche). In alcuni casi, il calo degli estrogeni durante la menopausa può causare la cosiddetta “vaginite atrofica”, ossia la mancanza di nutrimento e di idratazione delle cellule della mucosa vaginale. Sappiamo che questa patologia provoca grande disagio e affligge la vita sociale e sessuale delle donne che ne soffrono. Si stima che circa la metà delle donne in menopausa abbia questo problema.

Alcune delle sue conseguenze sono secchezza vaginale, dolore durante i rapporti sessuali, bruciore e disagio continuo.

Dopo la menopausa, alcune cellule della mucosa vaginale producono meno collagene, che provoca un progressivo assottigliamento dell’epitelio che diventa più secco e irritabile. Inoltre, si registra un aumento del pH, creando un ambiente più favorevole per i microrganismi patogeni.

Oggi esistono tecniche laser innovative per prevenire e aiutare le pazienti a risolvere questo problema in modo sicuro e indolore. Il laser frazionato CO2 (Mona Lisa), ad esempio, agisce con delicatezza sulle pareti della mucosa vaginale, provocando microlesioni impercettibili ma che aiutano ad innescare un processo di neocollagenesi, cioè la produzione di nuovo collagene, oltre a riorganizzare e riequilibrare le componenti della mucosa vaginale.

Il laser riattiva inoltre la funzionalità delle strutture urogenitali, migliorando così i sintomi associati alla disfunzione urinaria.

 

È una tecnica che non comporta seri rischi, possono verificarsi solo alcuni effetti collaterali temporanei, come un leggero arrossamento o un leggero sanguinamento il giorno dell’intervento, piccoli segni fastidiosi ma non allarmanti che solitamente si risolvono con un giorno o due di riposo. Il nostro team sarà sempre a tua disposizione per rispondere alle tue domande e spiegare l’intero processo di trattamento.

Vulvodinia e dolore pelvico cronico

Nel corso degli anni Next Fertility GynePro è diventato un centro di riferimento per le pazienti affette da vulvodinia: siamo infatti specialisti nella diagnosi e nel trattamento sia della vulvodinia sia del dolore pelvico cronico.

Il dolore vulvare cronico (in termini medici, vulvodinia) colpisce il 12-15% delle donne ed è una condizione di dolore persistente (di solito più di 6 mesi) a livello pelvico, genitale, delle vie urinarie e dell’ultimo tratto intestinale. In particolare, la vulvodinia è un problema che può essere scatenato da molteplici fattori come infezioni mal trattate, candidosi ricorrenti, sindrome dell’intestino irritabile e altre patologie. Per questo la sua diagnosi richiede un’anamnesi completa, un periodo di osservazione e test diagnostici specifici.

Riteniamo che l’approccio multidisciplinare sia essenziale per ascoltare le donne che ne soffrono e  rilevare le precise cause di vulvodinia e/o di dolore pelvico cronico per consigliare le terapie e i trattamenti necessari adattati a ciascun caso. Frequentemente si tratta di pazienti affette da endometriosi o sottoposte ad interventi chirurgici che hanno determinato aderenze.

La terapia viene concordata con lo Specialista ed è caratterizzata da un approccio multimodale finalizzato al trattamento delle varie cause che hanno indotto la sindrome. Vengono programmati degli schemi terapeutici di diverso livello a seconda dell’intensità dei sintomi e con differenti modalità. La cronicizzazione di questi fenomeni infiammatori riduce il successo terapeutico sia in termini di tempi di risoluzione dei sintomi che di risultati.

Incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria consiste nella perdita involontaria di piccole quantità di urina e solitamente può comparire con l’avanzare dell’età o dopo il parto, a causa di una riduzione del tono dei muscoli del perineo (definita “incontinenza da sforzo”).

In alcuni casi, le perdite urinarie sono dovute a qualche disfunzione della vescica che perde il suo controllo conseguentemente a fenomeni di irritazione della parete vescicale stessa (definita “incontinenza da urgenza”).

Una delle chiavi per affrontare questi casi è rilevare il tipo di incontinenza e identificare le cause precise che la determinano. Per fare ciò, mettiamo a tua disposizione il nostro team di urologia, che attraverso l’utilizzo di strumenti come l’ecografia transperineale e altri test urodinamici sarà in grado di osservare le modificazioni anatomiche che, in origine, possono aver determinato i sintomi dell’incontinenza.

Oggi esistono terapie riabilitative perineali e interventi chirurgici mininvasivi per affrontare con successo la maggior parte dei casi di incontinenza urinaria.

Menopausa

La menopausa è un periodo di cambiamento normale e fisiologico che ciascuna donna dovrebbe vivere come un passaggio naturale. Sebbene questo periodo sia un passaggio inevitabile, può essere accompagnato da cambiamenti fisiologici e ormonali che possono ridurre notevolmente la qualità della vita delle pazienti. La nostra missione è fornire tutti gli strumenti possibili per ridurre al minimo i disturbi causati dalla menopausa.

Per questo, mettiamo a disposizione diverse figure specialistiche per trattare in modo completo tutti i sintomi di ciascuna paziente in menopausa:

  • Ginecologia. È più che comune soffrire di secchezza vaginale, incontinenza, osteoporosi, vampate di calore e altri sintomi simili. Affronteremo tutto questo in modo personalizzato e ciascuna paziente avrà il supporto dello specialista in ogni momento.
  • Neurologia. A volte la menopausa può causare insonnia, depressione, irritabilità, mal di testa o altro. I nostri specialisti ti daranno le migliori linee guida per superare queste difficoltà.
  • Nutrizione. In questa fase, di solito si riscontra aumento di peso, accumulo di grasso nell’addome e nelle braccia, ritenzione di liquidi, aumento del colesterolo… Per questo, metteremo a tua disposizione il nostro team di dietisti e nutrizionisti.
  • Psicologia. Sappiamo che potresti provare ansia, irritabilità e diminuzione del desiderio sessuale, per citare i sintomi più comuni. Anche per tutto ciò che concerne l’area psicologica ti daremo tutto il supporto di cui hai bisogno.
  • Osteopatia

E’ una terapia manuale che ha un approccio alla cura della persona nel suo complesso, non limitato alle singole parti del corpo. Lo scopo è quello di migliorare il sintomo agendo sulla reale causa del problema e non sulla zona del dolore.

Esistono diversi tipi di tecniche, quali:

  • Strutturali: agiscono sulla struttura, quindi sulle articolazioni.
  • Viscerali: agiscono con tecniche molto dolci a livello dei visceri addominali e toracici.
  • Fasciali: agiscono a livello del tessuto connettivo (fascia), quello che mette in connessione tutte le singole parti del corpo.
  • Cranio-sacrali: agiscono a livello del cranio e del sacro e delle strutture tra essi comprese con tecniche volte a migliorarne la funzionalità.

Obiettivo fondamentale dell’osteopatia è la ricerca della mobilità laddove questa fosse ridotta. Il corpo si adatta assecondando una zona in sofferenza per proteggerla, contraendosi. Bisogna quindi agire sulla disfunzione per evitare che il corpo cerchi altri compensi e si irrigidisca, restituendogli la libertà di movimento naturale.

Con questi trattamenti osteopatici possiamo trattare diverse condizioni e patologie come:

  • Tutte le problematiche legate ai disturbi del ciclo mestruale come dismenorrea, amenorrea, cicli irregolari
  • Alcuni casi di infertilità dovuti a deformazioni pelviche, lesioni legamentose o muscolari, sia uterine che ovariche
  • Sintomi legati all’endometriosi
  • Dolore al pavimento pelvico o problemi o disagio durante i rapporti sessuali
  • Cicatrici residuali post taglio cesareo, episiotomie o altri interventi chirurgici
  • Incontinenza urinaria
  • Prolasso uterino
  • Disturbi generici legati alla menopausa.

Il nostro team di professionisti è specializzato in queste terapie completamente adattate e personalizzate per ogni paziente. Per noi la cosa più importante è portare le nostre pazienti a ridurre tutte quelle complicanze fisiche ed emotive legate a problematiche salutari e, quindi, a migliorare il proprio stato benessere psico-fisico in termini di qualità di vita.

Osteopatia

E’ una terapia manuale che ha un approccio alla cura della persona nel suo complesso, non limitato alle singole parti del corpo. Lo scopo è quello di migliorare il sintomo agendo sulla reale causa del problema e non sulla zona del dolore.

Esistono diversi tipi di tecniche, quali:

  • Strutturali: agiscono sulla struttura, quindi sulle articolazioni.
  • Viscerali: agiscono con tecniche molto dolci a livello dei visceri addominali e toracici.
  • Fasciali: agiscono a livello del tessuto connettivo (fascia), quello che mette in connessione tutte le singole parti del corpo.
  • Cranio-sacrali: agiscono a livello del cranio e del sacro e delle strutture tra essi comprese con tecniche volte a migliorarne la funzionalità.

Obiettivo fondamentale dell’osteopatia è la ricerca della mobilità laddove questa fosse ridotta. Il corpo si adatta assecondando una zona in sofferenza per proteggerla, contraendosi. Bisogna quindi agire sulla disfunzione per evitare che il corpo cerchi altri compensi e si irrigidisca, restituendogli la libertà di movimento naturale.

Con questi trattamenti osteopatici possiamo trattare diverse condizioni e patologie come:

  • Tutte le problematiche legate ai disturbi del ciclo mestruale come dismenorrea, amenorrea, cicli irregolari
  • Alcuni casi di infertilità dovuti a deformazioni pelviche, lesioni legamentose o muscolari, sia uterine che ovariche
  • Sintomi legati all’endometriosi
  • Dolore al pavimento pelvico o problemi o disagio durante i rapporti sessuali
  • Cicatrici residuali post taglio cesareo, episiotomie o altri interventi chirurgici
  • Incontinenza urinaria
  • Prolasso uterino
  • Disturbi generici legati alla menopausa.

Il nostro team di professionisti è specializzato in queste terapie completamente adattate e personalizzate per ogni paziente. Per noi la cosa più importante è portare le nostre pazienti a ridurre tutte quelle complicanze fisiche ed emotive legate a problematiche salutari e, quindi, a migliorare il proprio stato benessere psico-fisico in termini di qualità di vita.

Hai altre domande? Saremo lieti di assisterti.

Mettiti in contatto con noi e risolveremo tutti i tuoi dubbi sui nostri trattamenti, tecniche e promozioni.

Infórmate sin compromiso

Rellena este formulario e intentaremos contestarte lo antes posible.

* Todos los campos son requeridos.

Datos de la consulta
Este sitio está protegido por reCAPTCHA y Google Política de privacidad y Términos de servicio.

Chiedici qualsiasi informazione senza impegno!

Compila il form seguente e cercheremo di risponderti il prima possibile.

*Tutti i campi sono obbligatori.

Informazioni relative alla tua richiesta
Questo sito è protetto da reCAPTCHA and Google Privacy Policy e Termini di servizio.
gtag('config', 'AW-699697785');